Palazzo Ducale

Più di 500 sale, palazzo a forma di città; espressione della raffinatezza del gusto dei principi, cantiere sempre aperto dove ogni Gonzaga lascia le proprie tracce, grazie ad artisti quali Pisanello, Andrea Mantegna, Giulio Romano, Rubens ...

Camera degli Sposi

Il Castello di San Giorgio, eretto tra il 1395 ed il 1406 da Bartolino da Novara, per volere del IV capitano di Mantova Francesco Gonzaga, è un'imponente fortezza che nel corso degli anni verrà trasformata in dimora rinascimentale. Infatti, è al suo interno che si trova la celeberrima Camera degli sposi, oCamera picta, capolavoro indiscusso di Andrea Mantegna (1431-1506).

La camera venne affrescata tra il 1465 ed il 1474 per Ludovico II Gonzaga e la moglie Barbara di Brandeburgo.

La stanza è interamente affrescata, dal pavimento sino al soffitto: le pareti in ombra sono decorate con finte tappezzerie, mentre le altre due ed il soffitto sono affrescate con scene di vita. Sulla parete del camino, il marchese Ludovico è seduto accanto alla moglie Barbara, tra i figli e cortigiani, mentre sulla parete a destra, il marchese di Mantova è ritratto accanto al figlio Francesco neo eletto cardinale. A far da contorno alla scena dell'incontro tutta una seri e di personaggi famosi (re Cristiano I di Danimarca, Norvegia e Svezia, l'imperatore Federico III d'Asburgo), cavalli, cani e palafrenieri.

Una grande meraviglia suscita la volta della stanza: al centro del soffitto,un'ardita prospettiva aerea, mostra una balaustra dalla quale si affacciano fanciulle e putti.

Volete saperne di più? Contattatemi!

 

Torna a percorsi.